Eccomi qua, non potevo mancare alla prima maratona della mia amica Raffaela e dato che per me è la seconda, l’obiettivo è quello di migliorarmi. Sveglia alle 5:00, viaggio in treno con un gruppo di amici maratoneti, tutti con la stessa voglia di correre 42,195 km. Arrivati a Torino percorriamo quelli che saranno gli ultimi faticosissimi metri della  nostra avventura e l’emozione inizia a salire. Ultimi sorrisi nelle griglie di partenza e si parte!

E’ tutto talmente bello che è difficile tenere a freno la voglia di correre, ma so che sarà lunga! Tra lo splendido scenario qualche sguardo viene dedicato anche al garmin, per essere certa di non sprecare troppa energia prima del tempo, come dico con la mia amica Raffa: “Tiriamo le redini!”. Fa freddo e alcuni muscoli faticano a scaldarsi, i chilometri aumentano e anche l’acqua fredda dei ristori crea qualche difficoltà, ma provo a non pensarci, Raffa corre al mio fianco, è in splendida forma, procede sciolta e sorride sempre, voglio correre con lei! Al trentesimo però sento le gambe rigide e la schiena fredda ed è come se fosse bloccata, “Raffa tu vai!”, sta così bene che deve godersi la sua maratona, se lo merita! Stringo i denti mentre vedo che piano piano aumenta la distanza tra me e lei, ma mi dico che manca poco e devo solo mantenere la mia andatura. L’idea di “mantenere” senza aumentare mi rincuora sempre e poi ce la devo fare! Al 36° vedo che il tempo è migliore dell’ultimo lungo corso , allora penso che ormai è fatta, mancano solo 6 km, quelli che corro di routine quando ho poco tempo , e allora coraggio, voglio arrivare al traguardo! Al 40° un ragazzo mi affianca e mi chiede il tempo e se ce la facciamo a stare sotto le 3h e 40’, guardo il garmin, che neanche mi ricordavo più di avere, eccome se ce la possiamo fare!

Non so se ho ancora ne schiena ne gambe, ma la testa si, ed ora è quello l’importante. Inizio a vedere i gonfiabili e sentire la musica, sono stanca, emozionata e contenta e ho ancora  energia per far scendere qualche lacrima di sfogo. All’arrivo vedo solo i primi 2 numeri del mio tempo, sono dei 3!! Mi avvolgono in una copertina dorata, poi  vedo Raffa e il coach, un abbraccio che vale più di mille parole, ce l’abbiamo fatta! E insieme andiamo a farci mettere al collo quella tanto desiderata  e sudata medaglia!

Mariella


Silvia
11/26/2012 02:21:30 pm

Grandissima Mari!! sempre progressi, con le gambe e con la testa :-)

Reply



Leave a Reply.

    Modulo iscrizione Novara che corre

    Fai clic qui per effettuare modifiche.
    Fai clic qui per effettuare modifiche.
    modulo_iscrizione_novara_che_corre_2013.pdf
    File Size: 339 kb
    File Type: pdf
    Download File

    Picture
    Picture

    Partners



    Picture
    Scarpe Abbigliamento Accessori per il RUNNING
    Via Volta, 82/c Novara
    tel: 0321 659421
    runtome@alice.it


    Picture

    Biomek Sanitas si trova a Novara, alla cittadella dell'Artigianato, Corte degli Speziali 14 

    Ciao Enrico!

    Picture

    Archivio

    Novembre 2013
    Settembre 2013
    Luglio 2013
    Giugno 2013
    Maggio 2013
    Aprile 2013
    Gennaio 2013
    Dicembre 2012
    Novembre 2012
    Ottobre 2012
    Settembre 2012
    Luglio 2012
    Giugno 2012
    Maggio 2012
    Aprile 2012
    Marzo 2012
    Febbraio 2012
    Gennaio 2012
    Dicembre 2011
    Ottobre 2011
    Agosto 2011
    Giugno 2011
    Maggio 2011
    Aprile 2011
    Marzo 2011
    Febbraio 2011
    Gennaio 2011
    Dicembre 2010
    Novembre 2010
    Ottobre 2010
    Settembre 2010
    Luglio 2010
    Marzo 2010

    Categorie

    Tutto
    Deejay Ten 2010 Novara Che Corre C\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\